Solution

L'evoluzione verso la medicina centrata sul paziente, la ricerca orientata sul paziente e la graduale standardizzazione della medicina, stanno contribuendo ad un legame più stretto tra la ricerca clinica e la cura medica, e in questa nuova ottica, la ricerca clinica può essere in parte spostata anche "a casa del paziente" così come già sta facendo la cura del paziente, per esempio nell'ambito del monitoraggio del paziente "cronico". L'integrazione di entrambe le attività pone sfide etiche, metodologiche, scientifiche e tecnologiche.

Dal punto di vista etico, la ricerca clinica deve evolvere verso una maggiore autonomia e consapevolezza del paziente nella partecipazione alla prova clinica: ciò implica la progressiva adozione del "consenso informato orientato al paziente", del "equilibrio del paziente" e l'applicazione di una "supervisione etica basata sul rischio" in cui il protocollo è pensato per minimizzare il rischio potenziale per i pazienti.

Dal punto di vista metodologico, le osservazioni chiare e sistematiche dovrebbero avere una più grande rilevanza nella ricerca clinica e gli esperimenti dovrebbero essere parte integrante delle usuali pratiche cliniche. La ricerca clinica si dovrebbe focalizzare sugli individui attraverso lo sviluppo della ricerca orientata al paziente. Al contempo, anche nell'ambito della prassi clinica, la raccolta delle osservazioni dovrebbe essere sistematica e orientata al riuso del dato, favorendo l'integrazione degli esperimenti nelle pratiche mediche, attraverso l'applicazione sistematica del "Point of Care Research (POC-R)".

Dal punto di vista scientifico, la raccolta sistematica di BigData, ottenuti da trial clinici e più in generale dal percorso terapeutico dei pazienti, consentirà l'esecuzione di un'analisi multivariata attraverso metodologie avanzate di data mining, per estrarre biomarcatori multidimensionali di malattia.Questo condurrà ad un avanzamento dei criteri diagnostici nell'ambito delle malattie neurodegenerative esaminate, con una migliore accuratezza diagnostica ed una ottimizzazione delle risorse socio-sanitarie e finanziarie.

Dal punto di vista tecnologico, la sfida è l'integrazione di dati provenienti da sorgenti dati eterogenee, acquisite ad esempio in ambiente domestico, con i processi di ricerca clinica e cura medica al fine di poter redigere Case Report Form (CRF) aventi caratteristiche di sostenibilità e accuratezza; sostenibili in quanto non caricano il paziente e il medico dell'onere della rilevazione e della registrazione dei dati; accurati in quanto i dati sono registrati automaticamente impedendo cioè possibili errori o omissioni. Anche i dati raccolti nella "quotidianità" rappresentano una sfida molto importante per la profilazione del paziente e la gestione del rischio (quindi, per la prevenzione), e devono anch'essi essere raccolti in modo affidabile, sicuro e sistematizzato.

 

logofooterCOoperation and Integration of cliNical Trial And Care paThways

Ecosistema integrato di pratiche, processi e tool supportati dalle tecnologie ICT per la gestione integrata e patient-centered di percorsi di Clinica Medica e Trial Clinici.

CONTATTI

via Marco Partipilo, 38
74124 Bari BA - Italy
tel. +39 080 9904999

email: info@retecontact.com

Regione Puglia
"Area politiche per lo sviluppo economico , lavoro e innovazione servizio Ricerca Industriale e Innovazione"